Castello Gallelli

COLLEZIONE  D'ARME

 

Nata dall'interesse per le armi antiche del barone Ettore Gallelli Benso, la collezione d'arme vanta completi pezzi, spesso richiesti dai musei italiani del genere, per esposizioni periodiche, e visite didattiche. La collezione Gallelli, interessante esempio di varietà e internazionalità, comprende infatti varie epoche e culture, provenienti dal centro Europa. All'ingresso, nell'atrio del castello si scorgono subito alcune complete armature italiane del trecento, denominate a muso di cane, seguite poi dalla bella collezione di balestre  del quattrocento e cinquecento.

La maggior parte dei pezzi è presente nella sala delle armi, sita al primo piano, ove fanno bella presenza, complete armature milanesi e francesi, alcune da torneo, col corredo di armamenti, tra cui spade, scudi, pugnali, asce, e mazze ferrate, risalenti al trecento, quattrocento e cinquecento. Interessante anche la collezione dei fucili borbonici provenienti dalle acciaierie Ferdinandee, con l'innesto di baionette e sciabole, che hanno partecipato alla battaglia del Volturno (alcuni scontri armati avvenuti tra i volontari garibaldini e le truppe borboniche, avvenuti tra il 26 settembre ed il 2 ottobre 1860 nei pressi del fiume Volturno, durante la spedizione dei Mille).

Nella stessa sala delle armi, sono infine presenti anche interessanti vetrine che espongono le onorificenze della famiglia, come i cavalierati concessi ai Gallelli da prestigiosi ordini equestri, esempio di preziosa oreficeria.

In generale, la collezione Gallelli ha il primato di testimoniare certamente il più importante esempio di museografia privata, dedicata alle armature e armi bianche in Calabria.


Castello Gallelli di Badolato (Sala delle Armi)

 


Castello Gallelli di Badolato (Sala delle Armi)


Castello Gallelli di Badolato (Sala delle Armi)


Castello Gallelli di Badolato (Sala delle Armi)


Il pezzo più importante della collezione d’arme, è certamente una delle armature appartenute a Giovanni de Medici (dalle bande nere). Forlì 6 aprile 1498 -Mantova 30 novembre 1526.


Castello Gallelli (ingresso)


Castello Gallelli (ingresso)

Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito Web. Per saperne di più, vai alla pagina sulla privacy.
x
.......